I rimedi per la Pelle Sensibile

I RIMEDI PER LA PELLE SENSIBILE

Il fenomeno della sensibilità cutanea è sempre più diffuso ed in crescente aumento. I sintomi sono molti e di diversa entità: sensazione di disagio, prurito, arrossamenti, irritazioni, fino alla couperose.
 E’ fondamentale durante la formulazione dei cosmetici assicurarsi che rispondano ai problemi estetici della pelle sensibile, nel pieno rispetto dei delicati equilibri che la caratterizzano e con l’obiettivo di migliorarne e proteggerne lo stato di salute. Oggi, grazie all’evoluzione e alle conquiste della ricerca cosmetologica, i laboratori cosmetici hanno arricchito il trattamento delle pelli sensibili di metodiche e sostanze funzionali sempre più attive, testate e delicate, dotate di meccanismi d’azione mirati e specifici.

L’approccio tradizionale a questo problema prevede sostanzialmente azioni calmanti, lenitive e schiarenti, che consentono di intervenire in modo sicuramente delicato, senza creare alcun disturbo. Spesso però adottare solo tale sistema, un approccio lenitivo, rende l’efficacia del trattamento limitato nel tempo e spesso incompleto considerato il fatto che non si va a lavorare sulle cause per le quali si sviluppano gli inestetismi tipici della pelle sensibile.

009 rimedi pelle sensibile MED

Ecco perché bisogna sempre assicurarsi di agire su tutti i seguenti fattori:

RIPRISTINARE UNA CORRETTA MICROCIRCOLAZIONE SANGUIGNA:il rallentamento dei sistemi circolatori, preclude l’apporto costante di ossigeno, nutrienti, ormoni ed enzimi ai tessuti e, soprattutto, si raccolgono scorie cataboliche e tossine che portano al congestionamento del tessuto stesso.

RINFORZARE LA STRUTTURA DELLE PARETI CAPILLARI: sono deboli, fragili e la loro struttura è continuamente posta sotto sforzo. Danno dunque origine a lungo andare al fenomeno della couperose. 


TONIFICARE I CAPILLARI PER CONSENTIRE UNA RAPIDA ELIMINAZIONE DELLE STASI: a causa della forte vasodilatazione si ha un rallentamento del flusso microcircolatorio, noto anche come “stasi capillare”. È necessario ricordare che il capillare deve affrontare frequenti sbalzi di pressione in una pelle sensibile, ciò indebolisce il capillare e contemporaneamente ne pone sotto sforzo la struttura... una situazione che apre la strada al rossore persistente e alla couperose.

SOSTENERE IL FILM IDROLIPIDICO: L’abbassamento della soglia di reattività è sicuramente dovuto anche all’impoverimento del film idrolipidico che non è più in grado di bloccare l’ingresso di allergeni.
La pelle ha un aspetto ruvido, teso, poco compatto, è quindi fondamentale andare a ripristinare la corretta struttura del film idrolipidico.

LENIRE I ROSSORI DIFFUSI: L’istamina liberata per iniziare il processo infiammatorio ha anche una funzione di esaltazione della ricettività dei nervi sensori.
In caso di insistenza di questo fenomeno si ha un’ipersensibilità al dolore. Il caldo, il freddo, il vento, il tocco...diventano causa di fastidio, bruciore, disagio.

NUTRIRE E IDRATARE IN PROFONDITÀ L’EPIDERMIDE: il sistema micro-linfatico risulta intasato per l’eccessiva quantità di materiale da asportare. Come conseguenza si ha un ristagno di cataboliti nella zona interessata, con consumo di ossigeno e inibizione degli scambi cellulari. La pelle risulta asfittica e denutrita, per questo è spesso sottile.

Esistono, inoltre, altri elementi che sono un irrinunciabile compendio a quanto fino ad ora elencato:

  • principi attivi ad azione controllata e prolungata: sono state selezionate sostanze e veicoli che consentano un lento rilascio, proprio per evitare intervento d’impatto che non si addicono alla 
tipologia cutanea in esame
  • impiego di concentrazioni adatte a questo tipo di pelle: le stesse concentrazioni dei principi attivi sono “tarate” sulla base dell’elevata reattività cutanea con cui dobbiamo misurarci
  • utilizzo di profumazioni totalmente prive di allergeni che nel caso della pelle sensibile possono portare a spiacevoli inconvenienti
  • inserimento di “altri” principi attivi: pur non avendo esplicitato questa parte della linea, in quanto non direttamente coinvolta nel trattamento del problema “pelle sensibile”, è bene sottolineare come i diversi prodotti siano coadiuvanti dalla presenza di un pool di principi attivi selezionati la cui efficacia è ormai ampiamente dimostrata. 

Testo a cura della Dott.ssa Chiara Gargantini

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.