Come affrontare le Vacanze Natalizie senza ingrassare

COME AFFRONTARE LE VACANZE NATALIZIE SENZA INGRASSARE

A Natale sono tante le leccornie che compaiono sulla nostra tavola a cui è difficile resistere. Se aggiungiamo che questi cibi restano in casa a portata di mano anche nei giorni successivi a quelli festivi veri e propri, ecco spiegato perché si arriva nel giro di sole due settimane a pesare anche 2-3 chili in più. Spesso si tende a prevenire questo aumento di peso “compensando” gli eccessi natalizi con dei veri e propri digiuni nei giorni successivi. Nulla di più sbagliato! Questi digiuni compromettono la massa magra (muscolo, ossa, organi, tessuti) rendendo ancora più “resistente” il grasso corporeo di deposito. Di conseguenza, una volta che si torna alla normale alimentazione si ingrasserà molto più facilmente di prima: il metabolismo basale (quello che consumiamo a riposo) sarà più basso ed il cibo introdotto, nonostante sia lo stesso che assumevamo in precedenza, risulterà ora eccessivo. 

AFFRONTA VACANZE NATALIZIE MED

Come fare dunque? Bisogna rinunciare ai pranzi di festa? Assolutamente no, è soltanto opportuno seguire alcuni semplici consigli ….  

Di seguito riportiamo alcuni preziosi accorgimenti da adottare durante le vacanze natalizie per limitare i “danni”: 

  • i pasti “liberi” veri e propri sono solo cinque: la cena del 24 dicembre, il pranzo del 25 dicembre, la cena del 31 dicembre, il pranzo del 1 gennaio ed il pranzo del 6 gennaio.
  • durante i pasti “liberi” si consiglia di assumere anche un contorno di verdure grigliate e/o di insalata allo scopo di depurare il nostro organismo dalle tossine e di raggiungere prima il senso di sazietà.
  • evitare o limitare il più possibile gli antipasti ricchi in salse e/o molto salati (affettati, formaggi, olive, ecc…)
  • durante il pasto consumare acqua piuttosto che bibite gassate, zuccherate o i superalcolici (sono “calorie” vuote ossia sono ricchi di calorie ma non apportano nutrienti all’organismo).
  • a fine pasto prediligere la frutta fresca piuttosto che la frutta secca, molto calorica e poco saziante 
  • limitare la quantità dei dolci ed assumerli solo nei giorni di festa veri e propri invece che durante l’intero periodo natalizio.
  • non aggiungere creme varie per farcire i dolci natalizi: si aumentano le calorie, i grassi e gli zuccheri a dolci che già da soli ne apportano in abbondanza. 

È inoltre importante considerare che nel periodo natalizio oltre a mangiare di più si tende anche a ridurre ulteriormente l’attività fisica: le palestre chiudono e le temperature esterne sono più basse, dunque si esce (e di conseguenza si cammina) di meno. Quindi, bruciando meno calorie ed introducendone di più a causa delle festività, si ingrasserà molto più facilmente. Occorre dunque mantenersi quotidianamente attivi anche nel corso di questi giorni: è sufficiente camminare 30-40 minuti al giorno, usare le scale piuttosto che l’ascensore e spostarsi a piedi invece che in macchina. Questi consigli permetteranno di non acquistare peso ed allo stesso tempo di non dover fare eccessive rinunce durante i giorni di festa, arrivando al 7 gennaio senza aver accumulato grasso.  

Testo a cura della Dott.ssa Chiara Gargantini

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.