Sai cos'è l'Adiposità localizzata?

SAI COS'E' L'ADIPOSITÀ LOCALIZZATA?

L’inestetismo, come ad esempio l’adiposità localizzata, è sempre figlio di una serie di alterazioni fisiologiche, spesso collegate fra loro in modo complesso. L’alterazione del sistema fisiologico del nostro corpo porta come prima conseguenza alla manifestazione di un inestetismo che se trascurato, in certi casi, può evolvere in vere patologie che esulano per ovvi motivi dall’ambito cosmetologico. Si capisce come sia fondamentale agire in prevenzione, evitando la degenerazione dell’inestetismo. L’inestetismo va affrontato nella sua complessità: è proprio sulla combinazione delle alterazioni fisiologiche e delle loro interrelazioni che dobbiamo agire per poter avere dei risultati forti e duraturi nel tempo.

Cerchiamo quindi di entrare nel dettaglio di tale inestetismo…

L’adiposità localizzata consiste in un’ipertrofia generalizzata degli adipociti in relazione con l’alimentazione, la situazione endocrina e l’ereditarietà. La dimensione degli adipociti cresce, con conseguente aumento di volume del pannicolo adiposo. Nell’uomo il pannicolo adiposo è più rappresentato al punto vita e/o a livello addominale, nella donna alla base delle cosce, ai glutei e al basso addome. La differenza dipende da ruolo giocato dal sistema ormonale: livelli plasmatici insufficienti di testosterone uniti a cortisolo in eccesso favoriscono l’adiposità addominale, mentre si osserva un’associazione tra l’aumento degli estrogeni ad un accumulo dei grassi su cosce e glutei. Con la menopausa o con l’utilizzo di pillole anticoncezionali il livello di estrogeni tende ad abbassarsi, in tali situazioni una donna può presentare un’adiposità localizzata a livello addominale, tipica dell’uomo.

A differenza della cellulite, che è da ritenersi un fenomeno localizzato, “l’iper-adiposità” è solitamente presente in tutto il corpo anche se in alcuni distretti, è sicuramente più rappresentata; spesso l’adiposità può essere accompagnata da cellulite. Trascurare tale problema può portare all’obesità.Quando si riscontrano casi di adiposità localizzata, il flusso sanguigno è modestamente rallentato e il metabolismo cellulare (consumo energetico) è molto basso. In tale situazione l’azione di accumulo di lipidi prevale su quella di smaltimento; nel tessuto adiposo vengono continuamente stoccate quantità di grassi, senza mai essere consumate. I principali elementi predisponenti sono: ereditarietà, squilibri ormonali, sesso e un’iperalimentazione durante i primi mesi e anni di vita. Esistono inoltre fattori che possono determinare l’accumulo un iper-accumulo di lipidi, come ad esempio: uno scorretto stile di vita, eccessiva alimentazione, una vita troppo sedentaria. 

adiposità localizzata Medium

Per evitare di incorrere in casi di adiposità localizzata è necessario stimolare la circolazione sanguigna per trasportare grandi quantità di ossigeno alle cellule, sovraccaricandole di “lavoro”, per permettere di intaccare le riserve energetiche, aumentando i metabolismi e quindi i consumi. È necessario agire con principi attivi specifici che aumentino il metabolismo cellulare, facendo diminuire il volume dell’adipocita. È indispensabile, per il rapido conseguimento dei risultati e successivamente per il loro mantenimento, utilizzare quotidianamente i prodotti d’autocura specifici in sinergia ai trattamenti professionali. 


Testo a cura della Dott.ssa Chiara Gargantini

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.