Le cause, le cure e i rimedi della cellulite edematosa

COS’E’ LA CELLULITE EDEMATOSA?

L’inestetismo, come ad esempio la cellulite edematosa (effetto buccia d’arancia), è sempre figlio di una serie di alterazioni fisiologiche, spesso collegate fra loro in modo complesso. L’alterazione del sistema fisiologico del nostro corpo porta come prima conseguenza alla manifestazione di un inestetismo che se trascurato, può evolvere in vere patologie che esulano per ovvi motivi dall’ambito cosmetologico.

Pochi infatti sanno che la cellulite evolve in tre stadi differenti: cellulite edematosa (effetto buccia d’arancia), cellulite sclerotica (effetto guscio di noce) e cellulite fibrosa (effetto biglie sulla pelle). Si capisce quindi quanto sia fondamentale agire in prevenzione, evitando la degenerazione dell’inestetismo.
L’inestetismo della cellulite edematosa va affrontato quanto prima per poter avere dei risultati forti e duraturi nel tempo

Cerchiamo quindi di entrare nel dettaglio di tale inestetismo…

cellulite edematosa effetto buccia arancia


La cellulite edematosa, in particolare, è un’alterazione degenerativa del tessuto dermico e ipodermico. Può manifestarsi inizialmente con una pesantezza alle gambe, ai piedi e alle caviglie.  Le zone più colpite sono principalmente a livello di: glutei, porzione laterale della coscia, ginocchio, porzione laterale della gamba, caviglia. I principali elementi predisponenti sono: fattori ormonali, stasi venosa e/o linfatica a carico degli arti inferiori, alterazione del microcircolo. 

Nel caso della cellulite edematosa (PEFS edematosa), l’epidermide può risultare sottile, secca, ipersensibile anche alla minima pressione. Il tessuto sottocutaneo è spugnoso e spesso sembra costituire con la cute un tutt’uno. Questo tipo d’inestetismo può facilmente essere accompagnato da: smagliature, infiammazione e alterazioni della circolazione venosa superficiale con iperproliferazione e fragilità capillare.

Se si riscontra un caso di cellulite edematosa, la situazione si presenta favorevole in quanto è possibili regredire da quest’inestetismo e ritornare ad una situazione iniziale in un breve tempo. Purtroppo il processo della cellulite è degenerativo quindi se non trattati, il stadio di cellulite, tendono ad evolvere fino all’ultimo stadio ove la situazione risulta irreversibile.
È quindi fondamentale stimolare, attraverso principi attivi specifici, la circolazione sanguigna per accelerare il metabolismo cellulare e la rimozione degli edemi e dell’infiammazione. È necessario drenare tutte le tossine accumulate e favorire gli scambi metabolici di sodio e potassio per un risultato duraturo nel tempo.

Un piccolo elenco con alcuni rimedi semplici contro la cellulite edematosa.

  • Seguire una dieta corretta possibilmente povera di sale che notoriamente porta alla ritenzione idrica
  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno per evitare la ritenzione idrica
  • Evitare di usare troppo e troppo spesso i tacchi alti che ostacolano la corretta circolazione
  • Evitare vestiti troppo stretti che ostacolano la circolazione sanguinea
  • Evitare il fumo e gli alcolici perché il primo restringe i capillari e porta ad una cattiva ossigenazione cellulare, mentre i secondi dilatano i capillari inducendo cosi’ la fragilità capillare.
  • Evitare di fare bagni troppo caldi in quanto si rischia di portare alla vasodilatazione i vasi sanguigni
  • Svolgere una quotidiana attività fisica
  • Fare periodicamente massaggi linfodrenanti senza dimenticare di utilizzare creme per il mantenimento

Non dimentichiamo quindi una dieta corretta ed una quotidiana attività fisica, che stimoli la circolazione nelle zone in cui la cellulite e più diffusa, come punto di partenza senza trascurare massaggi ed altre terapie estetiche come la pressoterapia, la laserlipolisi ed il ricorso agli infrarossi.


Infine per garantire un risultato che sia duraturo nel tempo è fondamentale utilizzare i prodotti d’autocura specifici in sinergia ai trattamenti professionali.


Testo a cura della Dott.ssa Chiara Gargantini

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.